Glossario

Polimialgia reumatica

Condividi su

Che cos'è la polimialgia reumatica


Che cos'è la polimialgia reumatica

La polimialgia reumatica (PMR) è una delle più diffuse malattie infiammatorie dell'anziano: colpisce esclusivamente soggetti di età superiore ai 50 anni (più frequentemente tra i 70 e gli 80 anni) e in misura lievemente maggiore le donne rispetto agli uomini. Si tratta di un'infiammazione delle borse sinoviali periarticolari, caratterizzata da dolore intenso e rigidità in sedi caratteristiche: collo, spalle e anche. Talvolta possono comparire anche manifestazioni articolari periferiche, con edema ai polsi, alle mani, alle caviglie e ai piedi, associato a dolore e rigidità mattutina. In tal caso occorre escludere la presenza di artrite reumatoide. Le cause della polimialgia reumatica sono sconosciute, anche se si ipotizza siano responsabili diversi fattori (genetici, ormonali, infettivi e ambientali).

La polimialgia può esordire sia gradualmente sia in modo acuto, e il dolore è simmetrico nella maggioranza dei casi. Il dolore e la rigidità sono associati a sintomi generali non specifici, come intensa stanchezza e notevole riduzione della forza muscolare, e il paziente lamenta incapacità a svolgere le comuni attività quotidiane. In alcuni casi si osservano anche febbricola, inappetenza e calo del peso corporeo. Sebbene questi sintomi possano allarmare notevolmente, anche in considerazione dell'età avanzata del paziente, fortunatamente la PMR è una malattia benigna e risolvibile, molto sensibile ai cortisonici, anche a dosaggi non elevati. Generalmente poche settimane di trattamento risolvono il dolore e si ha una ripresa delle condizioni generali con ripristino delle forze.

Nel 15-20% dei pazienti con PMR può comparire una arterite temporale (arterite di Horton) che causa una cefalea intensa, localizzata prevalentemente a livello delle tempie; in una certa quota di soggetti, l'arterite può portare anche a disturbi della vista (con perdita transitoria o cecità completa) a causa dell'ischemia da occlusione dei vasi dell'occhio. Anche in questo caso Il trattamento immediato con cortisonici evita danni visivi irreversibili.

Sintomi della polimialgia reumatica

I più comuni sintomi della polimialgia reumatica sono:

  • Dolore, localizzato preferenzialmente al collo, alla zona delle scapole e a quella delle anche, che solitamente si estende lungo le braccia e la regione posteriore delle cosce, e insorge caratteristicamente di notte.
  • Rigidità delle articolazioni colpite, con impotenza funzionale.
  • Stanchezza.
  • Talvolta inappetenza, febbricola, dimagrimento relativamente rapido, depressione.



Torna all'elenco dei dolori


LOGINAccedi all'area riservata
Credits Note legali Privacy Gestione Cookie Medikey |   © EDRA S.p.A. 2016 - P.iva 08056040960
├╣