Glossario

Emicrania

Condividi su

Che cos'è l'emicrania


Cause e sintomi del mal di testa

Che cos'è l'emicrania

Solitamente l'emicrania emerge nei primi 15 anni di vita, ma ha un picco di prevalenza tra i 25 e i 55 anni, ed è molto più frequente nelle donne (con un rapporto 3:1 rispetto ai maschi). Spesso ha carattere ereditario. Rispetto alla cefalea tensiva, il dolore dell'emicrania, che insorge nella gran parte dei casi solo da un lato del capo, è più disabilitante, la sua intensità è media o grave, ovvero limita o impedisce del tutto lo svolgimento delle attività quotidiane. La vera causa dell'emicrania è tuttora sconosciuta. Il meccanismo di insorgenza del dolore è stato ricondotto alla vasodilatazione che segue un'improvvisa costrizione dei vasi cerebrali, ma attualmente è stata anche chiamata in causa un'anomalia nei segnali nervosi. Le crisi di mal di testa durano da 4 ore a 3 giorni, e in genere sono scatenate da alcuni fattori, sia interni sia esterni. Tra i più comuni si possono citare fattori ormonali (legati al ciclo mestruale o all'assunzione di contraccettivi orali), alterazioni del sonno, alcuni cibi o sostanze (come cioccolata, alcol, formaggi stagionati, nitriti, glutammato, aspartame) o anche il digiuno, fattori ambientali (modificazioni climatiche, altitudine, luci od odori forti), emozioni intense (stress o allentamento dello stress, come accade nei fine settimana e in vacanze, ansia, paura, depressione).

Le crisi di mal di testa possono essere precedute da disturbi premonitori (emicrania con aura) oppure comparire senza alcun preavviso (emicrania senz'aura). L'aura è caratterizzata da disturbi della visione (lampi luminosi, annebbiamento della vista, visione deformata degli oggetti), che compaiono 5-20 minuti prima dell'attacco e durano per circa un'ora.

Sintomi dell'emicrania

I sintomi principali dell'emicrania sono:

  • dolore di tipo pulsante;
  • dolore monolaterale in più del 50% dei casi, ma generalmente con alternanza del lato dolente;
  • dolore aggravato dal movimento;
  • si accompagna con elevata frequenza a nausea e vomito, fotofobia e fonofobia;
  • è spesso associata all'assunzione di determinati cibi, a variazioni di sonno, a eventi stressanti o calo dello stress;
  • ricorrenza delle crisi in fase perimestruale
  • l'emicrania può essere associata a cinetosi.



Torna all'elenco dei dolori


LOGINAccedi all'area riservata
Credits Note legali Privacy Gestione Cookie Medikey |   © EDRA S.p.A. 2016 - P.iva 08056040960