- News -

Dolore acuto: paracetamolo più ibuprofene alternativa efficace ai farmaci oppiacei

La gestione di emergenza del dolore acuto spesso prevede il ricorso a farmaci oppiacei, composti gravati da numerosi effetti collaterali e da un potenziale rischio di abuso. La terapia di combinazione con paracetamolo e ibuprofene offre un efficace sollievo dal dolore e si configura come una valida alternativa ai farmaci oppiacei. Questo il principale risultato che emerge da una ricerca recentemente pubblicata sulla rivista internazionale JAMA - The Journal of the American Medical Association.

La scelta dell'analgesico per il trattamento del dolore acuto, in particolare nei reparti di Pronto Soccorso, è un ambito clinico ancora poco studiato. Nella maggior parte dei casi la terapia analgesica si basa sull'utilizzo di combinazioni a base di paracetamolo e di oppiacei, farmaci, questi ultimi, gravati da numerosi effetti collaterali e da un potenziale rischio di abuso. Alcuni ricercatori del Dipartimento di Medicina di Emergenza dell'Albany Medicine College di New York hanno, quindi, pensato di confrontare l'utilizzo di una combinazione a base di paracetamolo e ibuprofene nel trattamento del dolore acuto alle estremità come alternativa all'utilizzo di associazioni contenenti farmaci oppiacei.


Paracetamolo e ibuprofene: efficaci nel dolore acuto al pari dei farmaci oppiacei

Lo studio randomizzato ha coinvolto oltre 400 pazienti ricoverati nei reparti di Medicina di Emergenza a causa di dolore acuto alle estremità (punteggio medio di valutazione del dolore: 8,7 punti su un massimo di 11). I pazienti sono stati trattati con una terapia di combinazione a base di paracetamolo e ibuprofene oppure con farmaci oppiacei in associazione a paracetamolo.

I risultati di efficacia hanno dimostrato che la riduzione del dolore dopo 2 ore è risultata paragonabile per tutte le 4 differenti opzioni terapeutiche. In particolare, il punteggio del dolore è risultato ridotto di 4,3 punti con paracetamolo in combinazione a ibuprofene rispetto a una diminuzione di 4,4 punti con paracetamolo più ossicodone, 3,9 punti con paracetamolo più codeina e a 3,5 punti con paracetamolo più idrocodone.

Sebbene limitati a un contesto ospedaliero di emergenza, questi risultati sottolineano che i pazienti con dolore acuto, se trattati con dosi adeguate ed equivalenti di farmaci non oppiacei, possono ottenere un efficace sollievo dal dolore al pari di quanto osservato con i farmaci oppiacei.

Come sottolineato dal Dott. Chang, responsabile dello studio, questi risultati dimostrano per la prima volta che l'associazione di paracetamolo e ibuprofene rappresenta un'opzione terapeutica efficace nella gestione di emergenza del dolore acuto. Tale combinazione si configura come una valida strategia alternativa agli oppiacei, farmaci per i quali il rischio di abuso e le relative conseguenze per la salute rappresentano una vera e propria emergenza, soprattutto negli Stati Uniti. Ulteriori ricerche saranno necessarie per valutare l'efficacia di paracetamolo in combinazione con ibuprofene in contesti clinici differenti per tipologia di dolore, localizzazione del dolore e ambito terapeutico.


Fonte
: Chang AK, Bijur PE, Esses D, et al. Effect of a Single Dose of Oral Opioid and Nonopioid Analgesics on Acute Extremity Pain in the Emergency Department: A Randomized Clinical Trial. JAMA. 2017 Nov 7;318(17):1661-7. doi: 10.1001/jama.2017.16190.


Pubblicato il 29 novembre 2017



www.angelini.it è il sito dedicato al gruppo Angelini e ai suoi prodotti


con il patrocinio di


LOGINAccedi all'area riservata