- News -

Contusioni, stiramenti o distorsioni: paracetamolo rapido ed efficace nel controllare il dolore

Quale farmaco analgesico scegliere in caso di piccoli traumi muscoloscheletrici? Secondo i risultati di una recente ricerca olandese, l'effetto analgesico di paracetamolo è paragonabile a quello ottenuto con diclofenac in monoterapia e con la combinazione di paracetamolo più diclofenac. Queste strategie, quindi, si candidano come tre alternative efficaci nel trattamento di prima linea del dolore acuto da trauma muscoloscheletrico minore.


I traumi muscoloscheletrici minori possono coinvolgere i muscoli e le articolazioni, ma anche tendini e legamenti. Contusioni, stiramenti, strappi muscolari, distorsioni e tendiniti sono solo alcuni esempi di traumi minori che coinvolgono l'apparato muscoloscheletrico. Il dolore, quasi sempre presente, è di grado lieve o moderato e può essere facilmente controllato con l'utilizzo di paracetamolo o di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Sulla base di queste premesse un gruppo di ricercatori olandesi ha confrontato l'efficacia di paracetamolo nel trattamento di traumi muscoloscheletrici minori rispetto a diclofenac in monoterapia e a paracetamolo in combinazione con diclofenac. I risultati di questa ricerca, recentemente pubblicati sulla rivista internazionale Annals of Emergency Medicine, hanno dimostrato una sostanziale sovrapposizione dell'effetto analgesico ottenuto con paracetamolo, diclofenac o la combinazione dei due farmaci.


Traumi muscoloscheletrici: quale antidolorifico scegliere?

Lo studio, condotto in Olanda in 2 reparti di Medicina Generale e in 2 di Medicina d'Urgenza, ha coinvolto oltre 540 persone con trauma muscoloscheletrico minore, acuto, a carico delle estremità. I pazienti sono stati trattati con paracetamolo in monoterapia, diclofenac in monoterapia o paracetamolo in combinazione con diclofenac. I ricercatori hanno valutato l'effetto analgesico dopo 90 minuti dalla somministrazione dei farmaci attraverso l'utilizzo di una scala del dolore a riposo e non.

I risultati hanno dimostrato che paracetamolo è efficace nel ridurre il dolore sia in condizione di riposo, sia dopo movimentazione dell'arto ferito. In particolare, l'effetto analgesico osservato con paracetamolo da solo è risultato paragonabile a quello ottenuto con diclofenac in monoterapia o con la combinazione di paracetamolo più diclofenac.

I ricercatori hanno tuttavia sottolineato che non possono essere tratte delle conclusioni definitive poiché, ai fini dell'analisi statistica, il 15% dei pazienti inizialmente arruolati nello studio è stato perso alla visita di controllo. Inoltre, lo studio non ha permesso di evidenziare eventuali differenze nel profilo di eventi avversi dei tre gruppi di trattamento, dal momento che tutti i pazienti hanno assunto un gastroprotettore per tutta la durata dello studio.

A fronte di un effetto analgesico sovrapponibile, gli Autori dello studio concludono che paracetamolo, diclofenac o la combinazione dei due farmaci sono tre alternative efficaci nel trattamento di prima linea del dolore acuto da trauma muscoloscheletrico minore. Ulteriori ricerche, condotte in gruppi di pazienti più ampi, permetteranno di confermare questi primi risultati, di identificare eventuali differenze in termini di efficacia, nonché di definire ulteriormente il profilo di sicurezza e tollerabilità di queste opzioni terapeutiche.


Fonte
: Ridderikhof ML, et al. Acetaminophen or Nonsteroidal Anti-Inflammatory Drugs in Acute Musculoskeletal Trauma: A Multicenter, Double-Blind, Randomized, Clinical Trial. Ann Emerg Med 2017 Oct 13. pii: S0196-0644(17)31506-8. doi: 10.1016/j.annemergmed.2017.08.041.


Pubblicato il 7 dicembre 2017



www.angelini.it č il sito dedicato al gruppo Angelini e ai suoi prodotti


con il patrocinio di


LOGINAccedi all'area riservata