- Dolore nell'anziano -

Che cos'è l'osteoartrosi

Che cos'è l'osteoartrosi

L'osteoartrosi (o artrosi) è una malattia degenerativa, progressiva, che colpisce le articolazioni. Sebbene possa insorgere anche in soggetti giovani, soprattutto in seguito a traumi, la frequenza della malattia aumenta significativamente con l'età. L'osteoartrosi è la patologia reumatica più comune; si calcola che più della metà della popolazione intorno ai 65 anni possa presentare osteoartrosi in almeno una articolazione.

La malattia è caratterizzata da alterazioni a carico delle cartilagini articolari, dell'osso sottostante e dei tessuti molli. Le lesioni alla cartilagine portano allo sfregamento dei capi articolari durante il movimento, con dolore tumefazione e impotenza funzionale. Possono essere presenti segni più o meno evidenti di infiammazione. Tali alterazioni si manifestano con dolore, limitazioni funzionali, ingrossamento e deformazioni articolari. Con l'andar del tempo, l'articolazione perde la sua naturale conformazione e lo sviluppo reattivo di piccole formazioni ossee o il distacco di frammenti di osso o di cartilagine che possono restare liberi all'interno dello spazio articolare causano ulteriore dolore e danno articolare. Tale condizione risulta, in genere, in una importante disabilità con enorme impatto sulla qualità di vita. Le articolazioni maggiormente colpite sono quelle delle mani, della colonna vertebrale e, per le grandi articolazioni, il ginocchio e l'anca.

Oltre all'età (la cartilagine che riveste le articolazioni tende a consumarsi con il passare degli anni) e al sesso (prima dei 45 anni sono più colpiti gli uomini, poi la patologia diventa più frequente nelle donne) si possono riconoscere altri fattori eziologici dell'osteoartrosi quali:

  • il sovrappeso: costituisce un importante fattore di rischio, sia per un meccanismo di sovraccarico delle articolazioni, sia perché l'obesità è associata a varie alterazioni del metabolismo;
  • ripetuti traumatismi stressanti, legati a determinati tipi di professione o di attività sportiva;
  • malformazioni congenite o acquisite;
  • ereditarietà: chi ha precedenti familiari corre maggiori rischi per una possibile predisposizione;
  • presenza di altre malattie reumatiche (ad esempio artrite reumatoide).


Sintomi dell'osteoartrosi

Sintomi tipici dell'osteoartrosi sono:

  • dolore, continuo o intermittente, in una o più articolazioni;
  • rigidità articolare al mattino o dopo essere stati seduti a lungo;
  • tumefazione in una o più articolazioni;
  • una sensazione di scroscio o un rumore di ossa che sfregano tra loro.

Se compaiono calore e rossore si deve sospettare la presenza di altre patologie reumatiche, come ad esempio l'artrite reumatoide.



Vuoi approfondire che cos'è il Dolore osteoarticolare?