- Dolore nell'anziano -

Consigli pratici sulla polimialgia reumatica e stile di vita

Attualmente, non sono noti metodi o strategie per prevenire l'insorgenza di polimialgia reumatica. Tuttavia, dato che la terapia è a base di cortisonici, si possono consigliare alcune regole da adottare sia per migliorare la propria mobilità e potenza muscolare, sia per meglio gestire il trattamento, che dovrà necessariamente essere continuato a lungo termine.

  • Innanzitutto non si deve mai ridurre la posologia prescritta né, tanto meno, interrompere i farmaci dopo l'iniziale miglioramento della sintomatologia. Infatti, il trattamento protratto, a dosaggi progressivamente decrescenti ma strettamente controllati dal medico, è essenziale per evitare che la malattia si ripresenti.
  • Poiché, in genere, la terapia risolve in fretta il dolore e la rigidità, è bene iniziare appena possibile un'attività fisica regolare, che può anch'essa aiutare ad alleviare un eventuale dolore residuo e migliora il generale senso di benessere. Può inoltre contribuire a impedire l'aumento ponderale e la debolezza muscolare, effetti secondari comuni della terapia con corticosteroidi. Nuotare, camminare o anche solo la cyclette possono essere adeguati, così come lo stretching, importante per mantenere flessibili muscoli e articolazioni.
  • Per non affaticare i muscoli, comunque, cercare di alternare mansioni gravose o ripetute con attività più leggere; utilizzare carrelli per trasportare la spesa e aiutarsi con attrezzi che rendano più facili le attività quotidiane.
  • Un'alimentazione sana ed equilibrata è essenziale e può contribuire a impedire sia la perdita ossea sia l'insorgere o il peggiorare di diabete o ipertensione. Cercare di aumentare il consumo di frutta e verdure fresche, carne e pesce magri, e alimenti ricchi di calcio e vitamina D. Limitare invece il sale, gli zuccheri e l'alcol. Se per qualsiasi ragione non è possibile consumare latte e latticini, è bene prevedere una supplementazione con circa 1200 milligrammi di calcio e 800 unità internazionali (UI) di vitamina D al giorno.